Enna rischia lo smembramento territoriale, la UILPA lancia l’allarme

“No all’accorpamento della Prefettura , della Questura e del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Enna con gli uffici e le sedi di Caltanissetta”.
Ad esprimere parere negativo in merito alla misura, prevista dallo schema di decreto del Presidente della Repubblica riguardante il regolamento di organizzazione del Ministero dell’Interno , è la segreteria regionale della Uil Pubblica Amministrazione che, in una nota, sottolinea “l’ennesimo arretramento della presenza dello Stato nel territorio, dopo la chiusura del Tribunale e dell’INPS di Nicosia, delle sedi distaccate dell’Agenzia delle Entrate, della sede provinciale della Banca d’Italia di Enna e della locale Camera di Commercio e persino della Ragioneria provinciale dello Stato”.

Nel corso dell’assemblea sindacale del personale interessato e del consiglio comunale straordinario tenutisi oggi ad Enna, il segretario generale UILPA Sicilia Alfonso Farruggia ha posto l’attenzione “sui disagi sofferti dalla popolazione locale, privata di presidi di legalità e servizi”.

Gli ennesi – ha dichiarato Farruggia – vivono in un territorio disagiato, che rischia ulteriori penalizzazioni : è noto che i livelli di sicurezza sono una precondizione indispensabile per lo sviluppo economico e sociale”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.