Il grande abbaglio del Pizza Fest a Ribera, fatto nel periodo sbagliato

Che Seccagrande sia stata invasa dai visitatori in occasione del Pizza Fest young è una opinione, contenuta nel comunicato stampa del comune diffuso domenica 2 settembre.

Opinione condivisibile perché appunto si scrive “visitatori” e non turisti. Sono categorie di persone diverse, quella di visitatore e di turista. A volte possono coincidere ma non in questo caso, a meno di potere documentare un significativo aumento delle presenze turistiche nelle strutture ricettive presenti nel territorio. Se i benefici ad esempio superano i costi sostenuti. Un esercente ha detto di non avere visto a Seccagrande, tra venerdì a sabato, moltissime presenze di persone provenienti da fuori.

E’ più probabile che per “marea di gente” a Seccagrande si intendono i tanti conterranei, chi da Sciacca, Menfi e altri comuni dell’agrigentino, intervenuti soltanto per passare una serata, per assistere agli spettacoli di questa prima tranche di Pizza Fest, da apprezzare per i seguenti motivi:

  • si è assistito ad una meritoria targettizzazione degli spettacoli, nel senso che ci si rivolge a una platea di più giovani interessati al cabaret;
  • lo spettacolo di Roberto Lipari, ad esempio, ha intrattenuto piacevolmente inducendo alla riflessione, come nel caso degli sketch sulla mafia o sulla fuga dei giovani cervelli dall’Italia.

Gli spettacoli sono stati interessanti e degni di un livello culturale più elevato della manifestazione. Due appunti: l’area posteggio in via Caravaggio, accanto ai campetti, è stata monopolizzata dai camper più che dalle automobili, rendendo di difficile soluzione il problema parcheggi per “la marea di gente” venuta a Seccagrande in auto.

Altro appunto: il periodo scelto è sbagliato, perché il sindaco Carmelo Pace, ideatore di questa manifestazione, ha forse inteso male il concetto di destagionalizzazione dei flussi. I flussi a Seccagrande non c’è motivo di destagionalizzarli perché la gran parte dei villeggianti e visitatori (turisti?) si concentrano nella località balneare nel periodo di luglio/agosto. Quindi su questo periodo è più sensato puntare prima di destagionalizzare. I pulmann di turisti possono arrivare a Seccagrande anche nei mesi di luglio e agosto. Che motivo c’è, e questa è una mia opinione, di prolungare l’estate a Seccagrande anche nel periodo di settembre?

Il fatto che esistano persone entusiaste circa il periodo scelto non giustifica l’impegno, da parte del comune di Ribera, di ulteriori risorse, anche umane, per portare avanti una manifestazione che si può tranquillamente svolgere nel mese di agosto quando la località è certamente più affollata e lo spirito vacanziero ancora sussiste.

Il tono del comunicato diffuso dal comune era il seguente:

“Seccagrande invasa da visitatori. Una marea di gente che testimonia l’apprezzamento del primo step del Pizza Fest Young iniziato lo scorso 31 agosto…

Una pausa fino al 13 settembre quando si entra nel vivo della manifestazione il cui sipario cala il 16 con il concerto di Enrico Ruggeri.

E parafrasando Ruggeri si può tranquillamente dire: “cos’è che ci trascina fuori” per andare a Seccagrande al pizza Fest? Certamente la risposta potrebbe essere: “le eccellenti pizze preparate e sfornate dai quattro forni allestiti sulla spiaggia di Seccagrande. Pizze rigorosamente preparate dai maestri pizzaioli riberesi con farine ricavate dagli antichi grani siciliani.”

Si tratta ovviamente di punto di vista come quello dell’assessore allo spettacolo Francesco Montalbano che ha dichiarato:

“Una formula ben riuscita e che ha trovato apprezzamento forte tra il pubblico.

Il miglior riscontro alla prima fase della manifestazione del Pizza Fest 2018 è la massiccia partecipazione di visitatori a Seccagrande. Tantissime persone a degustare le nostre rinomate pizze. Poi continue risate all’insegna di un cabaret sano e divertente che ha saputo attrarre una immensa platea di pubblico”.

Staremo a vedere se questa formula esisterà anche nel dopo Pace.

Davide Cufalo

Davide Cufalo

Direttore responsabile di SicaniaNews, scrive anche per il Giornale di Sicilia. Ha collaborato in passato con Momenti, Novantadue016, AgrigentoNotizie, Agrigentoweb e Palermo24h. Visita il suo Blog.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.