Tour “Terre Sicane”, grande occasione di promozione del territorio

Da venerdì 22 fino a domenica 24 giugno, qualificati giornalisti internazionali di enogastronomia stanno visitando il territorio delle Terre Sicane, secondo il programma dell’Educational Tour “Terre Sicane” organizzato dalla Regione Siciliana Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari – Soat di Menfi e Sciacca, nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale 2007/2013 misura 331.

Ieri il percorso comprendeva la città di Caltabellotta, con il suo incantevole paesaggio olivicolo, sede di diverse attività artigianali  e di aziende agroalimentari.  Il Sindaco della città Calogero Pumilia ha accolto con molta affabilità i preziosi visitatori per i quali ha fatto anche da guida turistica. In una giornata torrida e ventosa la comitiva ha quindi visitato il museo civico, dove sono ospitate alcune opere dello scultore locale Salvatore Rizzuti, dopo si è recata sul promontorio per visitare la chiesa della Matrice, al cui interno risalta la Madonna col Bambino, opera scultorea in marmo di Domenico Gagini.
E’ stato anche possibile visitare l’eremo di San Pellegrino i cui lavori di ristrutturazione sono stati da poco consegnati.

Dopo l’abbondante colazione di lavoro a base di prodotti tipici presso la trattoria Mates di Caltabellotta, l’affiatato gruppo di giornalisti è salito in pullman alla volta di Burgio, seconda città del tour;  qui i visitatori accolti dal Sindaco Vito Ferrandelli hanno potuto ammirare la fonderia storica di campane Virgadamo, il museo delle mummie, le maioliche del Museo della Ceramica e alcune botteghe artigiane di ceramica; infine,  ultima tappa è stata un’azienda agrumicola di Ribera proprio nella vallata del fiume Verdura, con accanto i giardini di Arancia di Ribera DOP.

La seconda giornata di sabato 23 giugno è stata dedicata alle Terre del Gattopardo, con la visita del museo della memoria e del Parco del Gattopardo di Santa Margherita di Belice. Seguendo l’itinerario “Iter vitis” si è svolta poi la visita dell’azienda Planeta ed in un’azienda specializzata, dove si è assistito alla preparazione del dolce “Minni di Virgini”. Infine, a Sambuca di Sicilia sono stati visitati la Pinacoteca di Gianbecchina, il museo antiquarium, il museo etnoantropologico, il Palazzo Panitteri, sede della Strada del vino Terre Sicane.

Il Tour delle Torri è il tema dell’ultima giornata di domani, da Torre Salsa, al sito archeologico di Eraclea Minoa, alle meravigliose spiagge della Riserva orientata della foce del fiume Platani, a Torre Verdura, sede del Verdura Golf & SPA Resort. Si proseguirà per Sciacca con le conserve ittiche ed agroalimentari e successivamente alla scoperta delle presso per la Torre di Porto Palo e del Lido Fiori, con spiagge pluripremiate con la Bandiera Blu.

Nel corso del tour sono previste degustazioni guidate di prodotti tipici e vini del territorio e la partecipazione all’Ecopicnic della Compagnia del Cibo Sincero di Ribera e ai laboratori e ai wine tasting inseriti nell’ambito della manifestazione Inycon.

L’iniziativa pertanto risponde all’esigenza di far conoscere e promuovere in maniera coordinata non soltanto la tradizione enogastronomica, ma anche l’artigianato, la cultura, la storia, il paesaggio e l’offerta turistica delle Terre Sicane, offrendo al territorio e alle piccole imprese che vi operano una maggiore visibilità, creando anche le condizioni per arginare lo spopolamento e mantenere la vitalità delle aree rurali.

Guarda i video del tour “Terre Sicane”

1 commento

  1. COMPLIMENTI A TUTTI, ALL’ORGANIZZATORE, AI SINDACI COINVOLTI ALLA TOUR, ALLE GUIDE ESPERTE E AI GIORNALISTI LOCALI E NON. VALORIZZARE IL NOSTRO TERRITORIO ATTRAVERSO LA GASTRONOMIA è UNO DEI MEZZI PER ATTIRARE UTENZE DIVERSIFICATE E CREARE UN TURISMO DEL GUSTO, CON PERCORSI MIRATI ALLA PROMOZIONE E ALLE PECULIARITà DEI PAESI DELL’ENTROTERRA AGRIGENTINA.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.