Ribera ’54 travolge il Comiso 4-0, nel campionato di promozione. Le interviste a Talluto e Ferrara

Al Nino Novara la squadra Asd Fc Ribera ’54 domina la partita di oggi, mercoledì 2 ottobre, vincendo 4 a 0 contro il Comiso, per il recupero della 3^ giornata del campionato di promozione, girone D.
Il Ribera, pur con una partita in meno disputata rispetto agli avversari, è adesso 5° in classifica con 7 punti, dietro il Libertas 2010, lo Sciacca, il Mussomeli e il Racalmuto, primo a 10 punti.

Primo tempo

ribera comisoSi parte con il possesso palla della squadra di casa, il Ribera ’54 in maglia azzurra e pantaloncini neri, mentre il Comiso, sul fronte opposto, è in casacca verdearancio e pantaloncini verdi.
Partita noiosa nei primi 10 minuti. La prima vera azione è all’11′ minuto, quando la squadra riberese ci prova con Martorana: il giocatore biancazzurro, partendo dall’out di sinistra, si accentra e prova il tiro col destro, ma trova il guizzo del portiere comisano che devia in corner.
Il Comiso si fa vedere in area riberese al 13’ con il colpo di testa del numero 7 Consalvo che finisce però alto sopra la traversa della porta difesa dal portiere allenatore del Ribera Francesco Talluto.
Al 14’ ancora il Ribera affonda con Giaretti dalla destra, che mette in mezzo per Martorana che non sfrutta bene l’occasione e non trova il tiro.
Sul finire del primo tempo, al 37’, si sblocca il risultato in favore del Ribera. Pallone dalla destra centralmente in area per Giaretti che, girato di spalle, riesce a coordinarsi e a piazzarla dentro: 1-0 Ribera. Il Comiso però non demorde e ci prova pochi minuti dopo con un tiro da fuori di Lavigna, con il pallone che finisce alto. Finisce il primo tempo che, nonostante il vantaggio riberese, è stato per la maggior parte avaro di occasioni.

Secondo tempo

ribera comiso2Nel secondo tempo si parte con il possesso palla del Comiso che al 5′ minuto cerca la via del gol con una punizione da 40 metri di Gurrieri, il cui tiro viene deviato dalla barriera e messo in calcio d’angolo.
La squadra di casa si fa vedere pochi minuti dopo nella metà campo verde arancio, con un calcio d’angolo dalla destra battuto da Campanella, con Giaretti che colpisce di testa e mette fuori.
Al 17’ del secondo tempo arriva il raddoppio del Ribera con ancora il numero 9 Giaretti.
Contropiede del Ribera che mette un cross dalla sinistra a centro area con Giaretti che colpisce al volo, firmando la sua doppietta personale.
Al 20 ci provano gli ospiti con una punizione di Gurrieri, respinta dalla barriera.
Al 24’ cambio per la squadra di casa: dentro Ferrara e fuori Martorana.
Pochi minuti proprio il neo entrato Ferrara, con una punizione dal limite dell’aria, firma il tris riberese.
Il Comiso non sembra arrendersi e ci prova al 34’ con Leone che, lanciato a rete, si allunga troppo la sfera e non riesce a controllarla.
Non passano neanche 4 minuti che il Ribera fa Poker: Ferrara riceve palla al limite dell’area e con un fantastico slalom riesce a smarcarsi, entrare e piazzare la palla sul palo destro, firmando anche lui una doppietta.
Il Comiso ha l’opportunità di segnare il gol della bandiera, prima al 44’ con una punizione di Gurrieri ancora respinta dalla barriera, dopo con il loro numero 11 Leone che ci prova da fuori con un tiro velleitario.
Il Ribera, negli ultimi minuti schierato con un compatto 4-2-3-1, congela il risultato, fino al fischio dell’arbitro arrivato al 48′.

Le interviste del dopo gara

Articolo e intervista di Daniele Triolo

Lascia un commento