Ribera, apre i battenti l’Enorme Centro di Aggregazione Giovanile. Il Sindaco: ‘giornata storica’

Inaugurato sabato mattina a Ribera, alla presenza del Sindaco Pace e dell’assessore Sgrò, l’atteso Centro di Aggregazione Giovanile, una struttura progettata e realizzata dalla società Omnia Service, nell’ambito del progetto “La carovana della bella gioventù” che coinvolge, oltre Ribera, le città di Lucca Sicula, Cattolica Eraclea, Montallegro, Villafranca Sicula, Burgio e Calamonaci. Il centro dispone di una grande sala convegni, di una biblioteca e di un’aula d’informatica, e si trova in ariosi locali ristrutturati di via Libertà, ad un tiro di schioppo dalla piazza principale.
Un evento storico per la città di Ribera – dice il Presidente dell’Omnia Service Guglielmo Castellana – perché oggi abbiamo inaugurato un luogo dedicato interamente ai giovani, che potrà diventare una fucina di idee, di laboratori creativi, ricreativi e culturali soprattutto perché la nostra volontà è quello di farlo diventare un luogo di cultura, dove i giovani possano dare forma alle loro passioni anche attraverso la progettazione di una serie di attività, rivolte non soltanto ai giovani, che restituiscano al territorio un momento di crescita.
Castellana accoglie con queste parole i tanti giovani ed il pubblico presente all’inaugurazione del centro, tradendo l’emozione del momento per l’apertura della struttura, “enorme” agli occhi della giovane Giusy Marrone che ha partecipato alle lezioni del laboratorio musicale di un “eccezionale” prof. Salvatore Salvaggio: “Un centro che ci può aprire le porte a tutto, dove i nostri sogni possono diventare realtà, se solo siamo capaci di aprire gli occhi” – ha detto con sano entusiasmo la giovane Giusy, invitata ad intervenire, per raccontare la sua esperienza, dalla dott.ssa Claudia La Barbera, la quale ha incentrato il suo intervento (vedi video qui pubblicato) sul concetto di benessere del giovane:
Un benessere che non è soltanto fisico, – ha spiegato – ma anche psicologico, che per il giovane significa avere la possibilità di fare qualcosa di costruttivo anche dal punto di vista artistico e creativo, attraverso la pittura ed i vari laboratori. Un luogo di aggregazione giovanile, dove poter stare insieme per costruire qualcosa di positivo per sé, il gruppo e la comunità intera, può significare molto, ad esempio un modo per prevenire ed affrontare il disagio e la devianza giovanile, proprio grazie alla presenza di strutture adeguate che possano accogliere i giovani con i loro bisogni.” – ha concluso la dott.ssa La Barbera.
Bisogna avere la capacità di ascoltare i ragazzi, i loro sogni, aspettative e, perché no, anche i loro “rimproveri” al mondo degli adulti” – ha affermato la prof.ssa Giuseppa Diliberto, che si è spesa tanto nei mesi scorsi, superando diversi ostacoli per contribuire all’apertura di questo Centro di aggregazione giovanile. “L’idea del centro che oggi si concretizza, non è un punto di arrivo – ha spiegato –, rappresenta invece un punto di partenza, il fulcro intorno al quale devono essere attuate tutte le altre iniziative.
Non sta nella pelle il Sindaco Carmelo Pace, invitato al taglio simbolico del nastro, il quale vede concretizzarsi nella nascita del Centro “un nuovo modo di vivere questa città all’insegna della collaborazione reciproca tra cittadini, istituzioni ed associazioni”.
“Una giornata storica per la città di Ribera”, non solo per i giovani, secondo le parole del Primo cittadino, che ha ringraziato, “ad onore della verità e per il senso dell’onesta”, chi lo ha preceduto avviando l’iter per l’apertura di questo centro: l’ex sindaco della città di Ribera, Nino Scaturro, e l’ex assessore Francesco Montalbano.
Noi siamo ricettivi – ha detto Antonio Sgrò, attuale assessore del comune di Ribera (con deleghe ai servizi alla persona, promozione culturale e eventi culturali, politiche giovanili, familiari e terza età, pari opportunità) – a qualsiasi iniziativa dove ci sia la partecipazione dal basso. Iniziamo una nuova era, a partire da qui si può costruire una nuova socialità e vivacità sociale ed io sono certo che i nostri ragazzi sapranno sfruttare al meglio questa opportunità.

Davide Cufalo

Davide Cufalo

Direttore responsabile di SicaniaNews, scrive anche per il Giornale di Sicilia. Ha collaborato in passato con Momenti, Novantadue016, AgrigentoNotizie, Agrigentoweb e Palermo24h. Visita il suo Blog.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.