Sambuca ospita le cinque salme vittime dell’ecatombe di Lampedusa.

di Margherita Ingoglia

E’ avvenuta ieri pomeriggio a Sambuca di Sicilia la funzione funebre per le cinque salme vittime dell’ecatombe avvenuta lo scorso 3 ottobre lungo le coste di Lampedusa.
“Cinque salme, cinque numeri! – riferisce il presidente del consiglio, Sario Arbisi – Non sappiamo i nomi, né abbiamo le foto. Le ha depositate la prefettura a disposizione di eventuali parenti”.

Alla celebrazione sono stati presenti le autorità civili, religiose e militari, il Sindaco Leo Ciaccio, il Presidente del Consiglio, Sario Arbisi, il Sacerdote Lillo Di Salvo, le forze dell’ordine, la protezione civile e il corpo forestale.

“Tante le persone presenti – ha continuato Arbisi – circa duecento le persone che hanno voluto prendere parte alla celebrazione funebre. Ognuno ha portato con sé un piccolo dono”.

I corpi sono state sepolti nel campo adiacente alla Chiesetta del Cimitero, nello spazio riservato alle vittime delle stragi. I migranti, che attualmente si trovano ospiti a Sambuca, hanno voluto portare in processione dalla Chiesetta al luogo della sepoltura, le bare con i corpi delle vittime.

1 commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.