Minorenne palmese ruba due autovetture e sfugge al proprietario di una macchina

Nella tarda serata di sabato sera, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata, hanno arrestato in flagranza di reato: D. F. P., classe 1998, studente di Palma di Montechiaro, collocato presso una comunità alloggio per minori. Insieme al minorenne, i Carabinieri hanno deferito in stato di irreperibilità alla Procura della Repubblica di Agrigento A.C., classe 1986, disoccupato di Palma di Montechiaro, già ben noto alle FF.OO., in quanto resisi responsabili, in concorso, dei reati di furto aggravato e danneggiamento aggravato.

Posto di ControlloIn particolare i Militari del Nucleo Radiomobile intervenivano in via Gela, una delle principali arterie stradali di Licata, dove il proprietario di un’autovettura “Lancia Y”, al termine di un lungo inseguimento culminato con il danneggiamento di più autovetture in sosta, era riuscito a bloccare il 17enne palmese alla guida del veicolo che avrebbe asportato con il 30enne disoccupato. mentre era posteggiato nei pressi dell’abitazione del legittimo proprietario.

Una volta bloccato, il minorenne palmese veniva condotto presso la caserma dei Carabinieri di Licata, mettendo così fine alla sua condotta illecita. Nel medesimo contesto, il disoccupato palmese si dava alla fuga per le vie adiacenti dopo aver abbandonato un’autovettura “Fiat Panda”, veicolo questo risultato rubato dagli stessi in Palma di Montechiaro alle precedenti ore 20:00 circa. Entrambi i veicoli oggetto di furto venivano recuperati e restituiti ai legittimi proprietari.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva condotto presso l’Istituto Pena Minorile “Malaspina” di Palermo, in attesa dell’udienza di convalida, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.