Domenica 26 Maggio “s’adda lavurà!” Il Mese Ecologico per ripulire l’intera città

Per il fine di ripulire l’intera città di Ribera, centro abitato, borgate estive e campagne, ci vorrebbe non già la giornata ecologica, ma il mese ecologico.
La 4^ giornata ecologica a Ribera ha un valore certamente simbolico, che serve a sensibilizzare i cittadini sul tema del rispetto dell’ambiente e del territorio. È sufficiente, però, questa ennesima giornata di valore non soltanto simbolico, ma anche fattivo, per far capire alla parte della cittadinanza più insensibile che non bisogna sporcare?
Ci domandiamo se non sarebbero più efficaci le sanzioni e i controlli sul territorio, come strumenti più efficaci per prevenire e scoraggiare gli insensibili ad abbandonare rifiuti e a sporcare la città.

scirindascirinda2Più che sul valore simbolico bisognerebbe puntare sulla concretezza dei controlli, come pure sulla puntualità del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani da parte della Sogeir. Invece si punta alla comunicazione e attuazione di meritorie iniziative ambientalistiche, che, tuttavia, incidono poco sulla complessità del problema, essendo il paese sporco in lungo e in largo: vedasi nostri servizi sulle vie Smeraldo, Pasciuta, Duomo, Castelli e Ruggero Normanno, per limitarci al centro storico, oppure le varie discariche abusive disseminate nei pressi di via Tevere, via Capelvenere e nelle contrade Ciagolaro e Scirinda (vedi foto di ieri a noi segnalate da Nicola Ciccarello).

Proprio ieri abbiamo fotografato questi tratti della via Castelli e di via Ruggero Normanno.

Non ci resta che augurare buon lavoro a quanti tra amministratori, consiglieri comunali, volontari delle varie associazioni socio-culturali e di volontariato presenti sul territorio, famiglie, ragazzi e rappresentanti del mondo delle scuole, muniti di guanti e di ramazza, si cimenteranno, domenica 26 maggio, nell’ardua impresa di ripulire parti della città e delle borgate estive. Alcuni dei luoghi sporchi della città ci siamo fatti carico di segnalarli. Delle discariche abusive, invece, laddove è attestata la presenza di amianto e di rifiuti pericolosi speciali, è bene che se ne occupi adeguato personale specializzato.
Domenica 26 maggio, per concludere, s’adda lavurà.

Davide Cufalo

Davide Cufalo

Direttore responsabile di SicaniaNews, scrive anche per il Giornale di Sicilia. Ha collaborato in passato con Momenti, Novantadue016, AgrigentoNotizie, Agrigentoweb e Palermo24h. Visita il suo Blog.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.